12  Novembre 2021

TERRAMIA PRIMA FILA NEW YORK


Qui New York, finalmente!

Con il primo volo partito dall'Italia Lunedì 8 Novembre appena è stato revocato il divieto di ingresso per i cittadini europei, sono arrivato a New York dopo una assenza di quasi due anni a causa delle restrizioni sanitarie.

È la prima volta che arrivo a New York il giorno DOPO la Maratona, ma sono qui, assaporo una Brooklyn Lager, la tipica birra di New York e mi consento una steak esagerata a Hell's Kitchen, il quartiere ovest di midtown, una volta malfamato, ora semplicemente pittoresco dove nella 10a e 11a avenue si vedono ancora i vecchi  palazzoni in mattoni con le scale esterne antincendio.
È la mia zona preferita, c'è ancora l'atmosfera dei film di Martin Scorsese.

Ma parliamo di Maratona di New York.
A quella di domenica scorsa hanno partecipato 25.000 persone, concorrenti diradati dalle norme di distanza e dalle difficoltà di viaggio. Difficoltà che finalmente sono state rimosse. Al controllo passaporti, tutto facile, semplice, nessun intoppo, anche se gli aerei provenienti dall'Europa sfornano a getto continuo migliaia di persone che non vedono l'ora di mordere la Grande Mela.
La maratona di New York io, come tantissimi altri, l'ho guardata in televisione, con il commento del nostro amico Orlando Pizzolato. Abbiamo sognato, vedendo l'italiano Eyob Faniel lottare con coraggio per il primo e secondo posto… abbiamo esultato quando ha tagliato il traguardo come ottimo terzo in 2:09:56 alle spalle del keniano Alberto Korir (2:08:22) e del marocchino Mohamed El Aaraby (2:09:06).
Vedere un tricolore sul podio della 50a Maratona di New York mi ha quasi ripagato della lunga assenza dalla maratona più importante del Mondo. Non sono mancate le canotte tricolori all'arrivo: una trentina di atleti Terramia ce l'hanno fatta ad arrivare a New York e a tagliare il traguardo in Central Park.

La Maratona del 6 Novembre 2022 sarà quella del grande ritorno.
Oltre 1000 italiani, già prenotati con Terramia per il 2020 o per il 2021, hanno optato per trasferire tutta la prenotazione al 6 Novembre prossimo. Altri 1000 sono in attesa di accaparrarsi un pettorale per la maratona dell'anno prossimo. Noi speriamo di riuscire ad accontentare tutti. Stiamo preparando un super programma che vedrà il ritorno in forze degli italiani a New York. Inoltre celebreremo i 40 anni di New York con Terramia, un'occasione per fare festa tutti insieme da Central Park a Times Square, a Chelsea fino al Financial District. Nelle migliori location di Manhattan avremo 20 alberghi, molti dei quali nuovi,  con la colazione americana compresa a dei prezzi che solo i volumi e la presenza in loco di Terramia America, la nostra filiale americana, possono assicurare.

Chi vuole già mettersi avanti per non rischiare il tutto esaurito, può compilare adesso questo modulo gratuito: Terramia Prima Fila. Quando potremo aprire le prenotazioni, verso la fine del mese prossimo, saranno avvisati tempestivamente.
Inoltre, se compili questo modulo ci aiuti ad avere una idea del trend di richieste per la prossima Maratona: per favore compilalo preferibilmente entro il 17 Novembre.
Il modulo NON è da compilare da chi aveva già trasferito la vecchia prenotazione 2020 o 2021 al 2022. Per loro il pettorale è già assicurato.

Lunedì 15 sarò di nuovo in ufficio a Ferrara. Io personalmente, e tutto il nostro staff saremo a disposizione per rispondere ad ogni domanda degli interessati, soprattutto i gruppi che hanno già bisogno di organizzarsi.

In questo lungo tempo difficile, che speriamo di lasciarci davvero alle spalle, abbiamo ricevuto tanti attestati di fiducia e di simpatia.
Grazie a tutti di cuore.

Un abbraccio grande,
Antonio Baldisserotto

 

Foto Terramia, Maratona di New York 2021

www.terramia.com
Linea Diretta 0532.90.90.10